De Flamenca, Marco Flores

Teatro Villamarta, Jerez de la Frontera 28 Febbraio 2012.
De Flamencas
Marco Flores

Baile: Marco Flores, Guadalupe Torres, Ester Jurado, Lidon Patiño
Cante: Inmaculada Rivero, Mercedes Cortés
Guitarra: Antonia Jiménez, Bettina Flater
Baile e Palmas: Ana Romero
Questa sera il Teatro Villamarta presenta De flamenca di Marco Flores. Uno spettacolo in cui quest’artista dimostra tutte le sue qualità come solista, coreografo e direttore. La particolarità dello spettacolo sta nel fatto che tutti gli artisti presenti, ad eccezione di Flores, sono donne. Uno spettacolo tutto al femminile dunque. Otto donne, ognuna delle quali danza, suona, canta insieme alle altre con assoluta personalità, in un susseguirsi armonico di contrasto e vicinanza. Perfino gli stili sono femminili: Mariana, Serrana, Liviana, Malagueña Una scena in cui la donna si mostra nella sua totalità: sensualità, dolcezza, forza ed energia.

Ognuno ha il suo momento speciale in questo spettacolo: Guadalupe Torres por Tangos, Lidón Patiño con la sua energia por Seguiriyas e Esther Jurado con un originale Fandango stilizzato, coreografia di Olga Pericet.

Il cante di Mercedes Cortés e Inmaculada Rivero. Entrambe grandiose. Inma, rimasta senza microfono ci ha involontariaente regalto dei magici momenti por Soleá con il cante de viva voz, facendo vibrare il teatro con i suoi quejíos. Flores, la cui Soleá rappresenta il suo secondo solo ci offre un baile virtuoso, elegante, energico, fluido e soprattutto personale.

Le chitarre suonano fra le mani di Antonia Jiménez, anche autrice delle musiche e di Bettina Flater; le palmas e alcune parti di gruppo sono danzate anche da Ana Romero.

Marco Flores oltre alla già citata  Soleá, ci regalerà una bellissima Cantiñas/ Romera in cui ci ha davvero lasciato col sorriso.

Tutto questo si svolge in una scena semplice e di grande gusto, a volte illuminata solo per metà, o con fasci di luce mirati, o nelle coreografie di gruppo avvolte da una pioggia di luce ed ombra.  Luci dirette ad immortalare un momento del cante, baile o toque; la scenografia minimalista ci concentra sul baile di gruppo e fa risaltare il solista; i costumi eleganti e non sfarzosi in nero e verde smeraldo cangiante sottolineano anch’essi l’atmosfera dello spettacolo: jondo e assolutamente moderno insieme.

Un bellissimo spettacolo. Olé por todo!
  • Writer & Editing: Katia Di leo
  • Revisione: Las tres

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...