Manuel Torre

1“Soprannominato “cantador de leyenda”, strano, capriccioso, stravagante e spesso di pessimo umore possedeva una voce colma di profonde passioni e violente emozioni. Non amava esibirsi in pubblico, ma lo si sentiva spesso cantare ninne nanne per i suoi figli ed ogni notte succedeva qualcosa di sorprendente tanto che i vicini attendevano fino a notte fonda che lui arrivasse per cantarle.  “Tutto ciò che ha soníos negros ha Duende” diceva e attorno a ciò che cantò, disse e fece si è costruita quasi tutta la teoria sul Duende flamenco”

Manuel Torre, signore e signori!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...