Raffaella Caianiello

Ballerina, coreografa, insegnante di Flamenco e maestra Midas in danze orientali; dal 1984 al 1987 studia danza contemporanea con Daniela Pugliatti direttrice dell’ Associazione Studio Danza.
Dal 1988 al 1995 frequenta la scuola di Flamenco e balletto Classico Spagnolo di Julia Garcìa Jimenez. Nel 1990 frequenta la Scuola di pantomima con Carlo Manfredi
Dal 1994 al 1997 Studia Danza del Ventre con Sandy d’Ali; dal 1994-95 balli caraibici con l’apprendimento della clave per l’insegnamento della salsa.
Nel tempo perfeziona in propri studi seguendo vari maestri come Lili de Cordova e Sergio el Gavi.
Partecipa a vari stages con maestri e affermati ballerini come Juana Calà, Lorena de Luz, la China, Antonio Marquez, Mayte Ferrè, Felipe Mato, Andres Marin.
Nel 1997 Studio canto con Carlo Lomanto e Tango Argentino con il maestro Riccardo Labriola, oltre a Stages di Tango Argentino con Silvia Vladiminsky e Claudio Jurman del Teatro Fantastico di Buenos Aires
Dal 1998 si dedica all’insegnamento della danza del ventre presso numerose associazioni culturali, approfondendo le sue conoscenze attraverso stages con Zaza Hassan, Esmat Oseman, Maria Strova, Sandy d’Ali, Shekina Sehar,Wael Mansour.
Nel 1999 è la prima classificata al “Concorso Nazionale di Baile Flamenco” indetto dalla Peña Flamenca di Milano.
Nel 2000 e in avanti studia ed fa stage di danza del ventre con con Zaza Hassan, Maria Strova, Shekina Sehar, Saad Ismail, Randa Kamel, Raqia Hassan, Alaa El Din Youssef, Wael Mansour. Stages di Danza del ventre con Esmat Oseman
In Spagna ha studiato all’Accademia Nazionale “Amor de Dios” con maestri di fama internazionale quali La China, El Guito, Paco Romero.
Dal 1997 ha insegnato presso la Scuola di Danza Flegrea di Enzo Correale e La Danse di Graziella Chiacchio e Gabriella Cerasuolo, Centro Arcadia, l’Accademia del Balletto Classico diretta da Gennaro Carotenuto (di cui è ancora maestra e coreografa).
Dal 2003 al 2008 insegna presso il Centro Makumba diretto da Riccardo Antonellini e presso il Salon Baires social club.
Nel 2008 comincia la sua collaborazione con la scuola diretta da Mara Fusco.
Nel 2008 stage di tango argentino con Maria Plazzaola e stage di danza orientale con Aziza.

ESPERIENZE PROFESSIONALI
1990 Convitto V. Emanuele “In Una Eco” Teatro con Carlo Manfredi
1994 Riot “Segnali per la Pace” Danza-Flamenco con la Romeria
1995 Barra Cuba “Flamenco” Danza-Flamenco con la Romeria supp. Gipsy King
1996 Teatro tasso “Flamenco Gitano” Danza-Flamenco con la Romeria
1996 Teatro Augusteo “Fandango del Boccherini” Musicista-Nacchere con il Quartet Kandinsky
1996 Teatro Tenda “Concerto” Danza-Canto con Eddy Napoli
1997 Jack Ellel “Serate Arabe” Danza del Ventre Ballerina Solista
1997 La Riggiola “La Danza del Ventre” Teatro-Danza del Ventre con Adriana Carli Ballerina Solista
1997 Castel dell’ovo “La Danza del Ventre” Teatro-Danza del Ventre con Adriana Carli Ballerina Solista
1998 Teatro Tenda “Concerto” Danza-Flamenco con la Romeria supp. Los Reyes
1998 Teatro Augusteo “Concerto di Capodanno “Musica – musicista nacchere” con Orchestra Scarlatti
1998 Castel dell’ovo “La Danza del Ventre” Teatro-Danza del Ventre con Adriana Carli ballerina solista
1998 Cueva del Mar “Flamenco” Danza-Flamenco con la Romeria
1998 Castel dell’ovo “La Danza del Ventre” Teatro-Danza del Ventre con Adriana Carli ballerina solista
1999 Cueva del Mar “Flamenco” Danza-Flamenco con la Romeria
1999 Rotonda Diaz “Una Rotonda sul mare” Danza-Flamenco con la Romeria
1999 Cortile Cavallerizza “Restate a Napoli” Il Canto delle Sirene Flamenco Ballerina Solista
1999 Istituto Cervantes “Rasseg. Teatro e Danza” Danza-Flamenco con la Romeria
1999 Peña Flamenca Milano “1°concorso Nazionale di Flamenco” Danza-Flamenco Ballerina Solista 1a classificata.
1999 Teatro Mercadante “Premio Napoli” Flamenco con la Romeria pres. Gigi Marzullo
1999 T. Rinnovati-Portici “Repasando el Flamenco” Danza-Flamenco con la Romeria
1999 T. Di Costanzo-Pompei “Rassegna di Danza” Danza-Flamenco Ballerina Solista
2000 Teatro Sannazzaro “Milagros Gitano” Danza-Flamenco con la Romeria e Felipe Mato
2000 Teatro Oriente “Milagros Gitano” Danza-Flamenco con la Romeria e Felipe Mato
2000 Palladium-Roma “Il Canto delle Sirene” Danza-Flamenco ballerina con la compagnia di Sergio El Javi
2000 Palazzo Marigliano ”El alma de Espana en Napoles” Flamenco-Teatro Bellerina Solista con la Comp.Etoile
2000 Chi. S. Severo a Pendino “Invito al Tango e al Flamenco” Danza-Flamenco-Teatro Ass. Identità Ballerina Solista
2000 Teatro comunale-Cassino “Primavera Musicale” Danza-Flamenco con la Romeria
2001 Pompei “Coreografi alla ribalta” Coreografa Ballerina solista con la Romeria
2001Pompei “Coreografi alla ribalta” Danza del ventre” Ospite solista
2002 Maiori “Ia edizione Grandi Eventi “festival della Danza” Ospite solista e coreografa
2002 Napoli Area 17 Danza del ventre Ballerina Solista del Gruppo Irish Virtuoso
2003 Napoli Area 17 Viaje Flamenco Flamenco Ballerina Solista con Sergio El Javi
2003 Salerno “Maratona Estate Danza III Ediz.” Coreografa
2004 Pompei “Meeting della Danza” Coreografa
2004 Ballerina Solista del Gruppo Etnico “Onraku”
2005 Ballerina Solista del Gruppo Etnico “Onraku”
2005 Napoli chiesa ss.Marcellino e Festo “Fandango del Boccherini” Musicista-Nacchere con il Quartetto Gagliano ospiti Ass. Scarlatti
2005 Napoli teatro mercadante Ballerina solista Gruppo “Onraku” in occasione della serata benefica x Emergency con Gino Strada Antonio Bassolino e Rosa Russo Iervolino
2006 spettacolo”uè olè”coreografa
2007 spettacolo”poema del mar”coreografa teatro Totò
2007 spettacolo “mi vision flamenca”ballerina solista teatro Bolivar con la compagnia “RAICES FLAMENCAS”
2007 spettacolo “mi fusion baile”ballerina solista teatro Bolivar con la compagnia “RAICES FLAMENCAS”
2009 Leylet hob ballerina ospite con il maestro Wael Mansour
2009 Spettacolo di flamenco accompagnata da Cristo Martinez
2009 Ballerina del video AMADO MIO di Giada Caliendo accompagnata dal ballerino argentino Fernando Cabrera
Raqs sharqi day, maratona della danza orientale a Napoli organizzato da Sandy D’Alì: seminario di arabo –andaluso

 

Tutto è iniziato…
Ho sempre amato moltissimo la danza classica ma il mio corpo non è sicuramente adatto a quest’arte per cui non potendo studiare mi sono accontentata di essere in prima fila a tutti i balletti messi in scena nella mia città!!! In uno di questi la mia prima maestra Julia Garcia Jimenez mise in scena come ospite un relicario… ed è stato un tuono nello stomaco… amore a prima vista!

Quando hai capito che il Flamenco sarebbe stato la tua professione?
Esattamente in quel momento… Non ho desiderato altro!

Hai mai pensato di non farcela?
Bhè in verità non credo di avercela fatta!

Chi sono i tuoi punti di riferimento?
La mia famiglia e i miei colleghi.

Quante ore alla settimana dedichi allo studio?
Almeno un paio d’ore al giorno! Ma se stò preparando uno spettacolo un po’ in più.

Quanto ha influito il flamenco nelle tue scelte personali?
Direi che ha influito in tutto!

Se tornassi indietro quali sono le cose o le scelte che non rifaresti?
Affronterei il tutto con meno insicurezze e meno umiltà.

Qual è stata, se c’è stata, la più grande difficoltà che hai incontrato per raggiungere i tuoi obiettivi di artista?
Potrei elencarne tanti: i soldi per studiare, gli amici che non comprendono…

Quali sono le tue inquietudini d’artista ?
Ora forse un po’ l’età! Sembra che il tempo passi troppo velocemente!

Cosa ti fa salire l’ispirazione?
L’energia di chi suona per me o di che canta per me!

Tecnica ed espressività. Che cosa viene prima?
Credo viaggino in parallelo!

Ti senti più artista o più insegnante?
Ora molto più maestra! Ma un tempo…

Qual’è il messaggio che vorresti trasmettere ai tuoi allievi?
Rispetto, dedizione, impegno e costanza.

E quale al pubblico?
Quando sono su un palco il mio obiettivo è quello di rendermi collante tra il pubblico e la musica! Non intendo far vedere nulla ma cerco solo di coinvolgere le persone in una stessa energia…  un dare e ricevere continuo… un po’ come quando si fa l’amore!

Quale tipo di pubblico vorresti conquistare?
Non ho preferenze.

Qual’è il tuo rapporto con gli altri colleghi?
Di grande rispetto e stima!

Quali sono i tuoi progetti attuali?
Da anni con i miei colleghi napoletani cerco di promuovere il flamenco nella nostra Napoli.

C’è stato un momento della tua carriera particolarmente emozionante e per questo indimenticabile?
Potrei citarne tanti simpatici divertenti ma mi sento di dire che il più importante è stato l’incontro con Andrès Marìn.

E che cos’è che non hai ancora fatto ma che speri un giorno di fare? Qual è il tuo sogno nel cassetto?
Vorrei trasferirmi con la mia famiglia nella città che più amo in assoluto: Sevilla.

Qual’è l’artista/collega (bailaor, cantaor, tocaor) della scena attuale che più corrisponde al tuo gusto e che più ti emoziona?
Bailaora: Belèn Lòpez; Cantaor: El Cigala; Tocaor: Vicente Amigo.

La tua meta ideale: Sevilla, Jerez, Madrid o…?
Sevilla.

Tradizione o modernità?
Non si può prescindere dalla tradizione qualsiasi cosa tu abbia in mente!

Pensi che ‘il Duende’ sia solo una prerogativa del popolo gitano o spagnolo?
Assolutamente no!

Il tuo più grande difetto e il tuo più grande pregio come artista e come persona:
Per favore posso citare solo i pregi? 🙂

La prima letra che ti viene in mente
…Que bìen me siento contigo, contigo no tengo miedo, contigo voy donde quieras, contigo si tu me llevas (Soleà)

A che cosa pensi un momento prima di salire sul palcoscenico?
… era meglio fare l’impiegata statale???

Le emozioni che provi mentre balli… a cosa pensi ?
Non penso, ascolto.

Ti capiterà di salire sul palco e non avere voglia di ballare, voglio dire… immagino che quando diventa un impegno possa succedere. Come te la sbrighi?
Dipende un po’ da cosa devo interpretare e così scavo un po’ nelle mie emozioni passate.

Bailaora solista su di un palco. Chi vorresti con te come accompagnamento al cante y al toque ?
Vorrei riprovare le belle emozioni con il mio caro amico Michele Iaccarino, grande chitarrista!

Cosa pensi invece del baile in compania? Sia come ballerino che come spettatore.
Una buona esecuzione è a prescindere…

Il palos che ti rappresenta di più o quello che pensi sia più rappresentativo per il tuo baile.
Soleà.

Ascolti altri generi musicali oltre al flamenco? Se si quali?
Adoro la musica araba, turca, greca…

L’ultimo libro che hai letto?
“Eva Luna” Isabèl Allende.

La tua giornata ideale?
Sono tutte ideali se c’è serenità.

Qual’è il momento della giornata dove ti senti maggiormente creativo?
Non ho un momento in particolare… arriva così all’improvviso.

Un consiglio per i nostri lettori che vogliono fare del flamenco la loro professione
Direi le stesse cose che dico ai miei allievi: rispetto, dedizione, costanza e tanto amore.

Il tuo segreto inconfessabile
… Mmmmmmm…

Il tuo compagno ideale: dentro o fuori dell’ambiente flamenco?
Dentro.

Il flamenco in una parola
Passione.

Grazie a Raffaella!! Per chi volesse saperne di più…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...